La campionessa paralimpica con le azzurre del podio di Tokyo nei 100 metri, Caironi e Contrafatto, e anche nei 200 alla sua prima volta sulla pista dello stadio Zecchini.

Grosseto, 06.06.2022

Si avvicina il momento del ritorno per il Meeting Internazionale Città di Grosseto, giovedì 16 giugno con l’edizione numero 16 allo stadio Zecchini. Un evento che riprende la sua tradizione, si propone con un nuovo format e annuncia tanti protagonisti dell’atletica. Tra le stelle più attese c’è la campionessa paralimpica Ambra Sabatini, al via in due gare. La ventenne maremmana di Porto Ercole, portacolori delle Fiamme Gialle, correrà nei 100 metri T63 che l’hanno vista trionfare a Tokyo con il tempo di 14”11. In pista ritroverà le altre due medagliate di quello straordinario podio tutto azzurro a cominciare dall’argento Martina Caironi, già d’oro a Londra e Rio, compagna di club che si è ripresa il record mondiale con 14”02 pochi giorni fa, il 28 maggio a Eugene negli Stati Uniti, ma anche il bronzo Monica Contrafatto (Gela Sport).

Sarà la prima volta di fronte al pubblico di casa per Ambra, cresciuta nel vivaio dell’Atletica Grosseto Banca Tema prima dell’incidente di tre anni fa e del rientro agonistico con la protesi, che finora non ha mai gareggiato nello stadio del capoluogo maremmano. Poi affronterà anche i 200 metri, all’interno di una gara per normodotati con alcune delle migliori azzurre: una specialità con cui quest’anno ha iniziato la stagione realizzando il primato del mondo di categoria in un formidabile 29”87 a Jesolo l’8 maggio, togliendolo proprio a Martina Caironi. Appuntamento alle ore 18.00 di giovedì 16 giugno con i 100 metri, in apertura del programma principale, mentre i 200 scatteranno alle 19.20.

Ma è prevista anche una premiazione speciale che sarà un omaggio del suo territorio (Regione Toscana, Provincia di Grosseto, Comune di Grosseto e Comune di Monte Argentario) ad Ambra Sabatini e a tutti coloro che hanno saputo trasformare momenti difficili in lezioni di vita. Il Meeting Internazionale Città di Grosseto è infatti un evento a 360 gradi che va oltre i confini dello sport, attraverso le imprese dei giovani e le loro storie, in linea con il filo conduttore di questa edizione “Sorridi alla vita”. Riparte così un meeting ricco di storia e prestigio, su iniziativa di Jump e Atletica Grosseto Banca Tema, che ha visto in gara tanti big fino al 1991 prima delle manifestazioni internazionali accolte a Grosseto negli anni scorsi, dai Mondiali agli Europei giovanili.

(Mantovani/FISPES)
(Bizzi/CIP)